Accedi

Borsa svizzera: apre poco mossa

Apertura poca mossa per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8420,51 punti, in flessione dello 0,05% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,01% a 9176,30 punti.

Gli impulsi provenienti dai mercati più lontani sono considerati leggermente negativi. Wall Street ha terminato ieri contrastata, con il Dow Jones che ha ancora una volta fallito l'assalto alla soglia psicologica dei 20'000 punti (-0,38% a 19'887,38 punti) e il Nasdaq più tonico (+0,19% a 5531,82 punti), mentre oggi Tokyo è chiaramente arretrata (Nikkei -0,79% a 19'301,44 punti).

Gli investitori si mostrano prudenti in attesa dell'importante conferenza stampa che terrà domani il presidente americano eletto Donald Trump: si aspettano indicazioni più concrete sull'orientamento che il nuovo inquilino della Casa Bianca vorrà dare all'economia.

Sul fronte interno spiccano Richemont (+2,27%) e Swatch (+1,25%), mentre scende fortemente UBS (-1,73%). Nel mercato allargato Sika (+1,10%) ha pubblicato il dato sul fatturato 2016.

L'avvio di seduta è stato in leggero rialzo sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,17% a 11'583,24 punti), Londra (Ftse 100 +0,27% a 7257,02 punti), Parigi (Cac 40 +0,14% a 4894,45 punti) e Milano (Ftse Mib +0,30% a 19'422 punti).
ATS | 10 gen 2017 09:13