Accedi11/23°

Fisco: gli USA inguaiano Widmer-Schlumpf

Gli Stati Uniti chiedono anche i dati bancari vecchi. Questo significherebbe violare il segreto bancario

La presidente della confederazione Eveline Widmer-Schlumpf (PBD) è sempre più sotto pressione a causa del contenzioso fiscale tra Svizzera e Stati Uniti: ora Washington avanza pretese anche sui dati bancari del passato, antecedenti la firma del nuovo accordo di doppia imposizione tra i due paesi, avvenuta nel 2009 e non ancora ratificato dagli USA.

Per consentire la consegna di tali informazioni la ministra delle finanze dovrebbe ricorrere al diritto d'eccezione, sospendendo retroattivamente il segreto bancario.

Secondo il settimanale "Sonntagszeitung", che pubblica un'intervista all'ambasciatore americano a Berna Donald Beyer, Widmer-Schlumpf si troverebbe in un'impasse politica: acconsentendo alle richieste USA violerebbe infatti la promessa, fatta dal Consiglio federale al termine della vertenza tra UBS e gli Stati Uniti, di non fornire più informazioni bancarie in mancanza delle necessarie basi giuridiche.

Washington tuttavia non molla: abbiamo bisogno di "ricevere informazioni antecedenti il nuovo accordo di doppia imposizione", afferma l'ambasciatore. Si tratta - aggiunge Beyer - di "un punto delicato" che costituisce l'"ultimo grosso problema" nelle trattative tra Svizzera e USA: la legge elvetica proibisce infatti di perseguire reati risalenti a quegli anni.

Secondo il settimanale, è difficile che il Consiglio federale riesca ad evitare di affrontare tali richieste. In Svizzera tuttavia il ricorso al diritto d'eccezione retroattivo non incontra il favore della maggioranza: nel 2010 il Governo l'aveva fatto nell'ambito della vicenda UBS, ma aveva ottenuto il via libera del Parlamento solo perché non vi era altra possibilità di salvare la grande banca.

Attualmente il trasferimento di dati bancari tra Svizzera e USA sottostà ancora all'accordo di doppia imposizione siglato nel 1996. Washington infatti non ha ancora ratificato la nuova convenzione con Berna a causa dell'opposizione di un solo senatore, Rand Paul, della destra conservatrice.

La grande differenza fra il vecchio testo (1996) e quello nuovo (2009) è che l'assistenza amministrativa potrà essere fornita anche in caso di evasione fiscale, e non solamente in caso di frode.


ATS
minols | 16 set 2012 17:52

Articoli suggeriti
L'imminenza delle elezioni americane mette in forse il raggiungimento di un accordo entro la fine del 2012