Accedi13/24°

Kudelski: perdita di 9 milioni nel primo semestre

Malgrado il miglioramento dei risultati il gruppo vodese Kudelski rimane nelle cifre rosse,: nel primo semestre, lo specialista dei decodificatori per le TV a pagamento ha realizzato una perdita netta di 9 milioni di franchi, contro il deficit di 11,5 milioni fatto segnare nello stesso periodo dello scorso anno.

Il fatturato è invece peggiorato: i ricavi sono scesi del 4% a 388,3 milioni di franchi, ha indicato Kudelski in una nota. Contrariamente agli scorsi semestri, la forza del franco ha avuto però un impatto limitato nei costi del gruppo, afferma ancora il comunicato.

Il risultato operativo Ebit, oneri di ristrutturazione esclusi, è stato di 17,7 milioni di franchi. Nei primi sei mesi del 2011 aveva fatto segnare una perdita di 3,1 milioni.

Per l'intero esercizio il gruppo si dice sereno e rivede le previsioni al rialzo: ora stima un fatturato compreso tra gli 855 e gli 875 milioni di franchi, con un miglioramento di 25 milioni di franchi rispetto alle aspettative precedenti. Kudelski aumenta gli obiettivi anche per il risultato operativo, che dovrebbe attestarsi a 50-65 milioni, contro i 35-50 attesi finora.

Il programma di ristrutturazione avviato nel mese di ottobre del 2011 - che prevedeva la soppressione di 270 impieghi, un terzo dei quali in Svizzera - procede secondo i piani, afferma la nota. Il gruppo a fine giugno contava 2901 collaboratori, 98 in meno rispetto a fine dicembre.


ATS
ATS | 21 ago 2012 08:28