Accedi17/25°

Borsa svizzera: chiude in positivo, SMI +0,62%

Seduta in crescita oggi per la Borsa svizzera. I guadagni si sono rafforzati nel pomeriggio parallelemente al temporaneo passaggio in positivo di Wall Street. Il listino principale SMI ha chiuso a 6402,38 punti, in aumento dello 0,62%. Verso il finale di seduta ha toccato quota 6417,91, un massimo da oltre un anno. L'indice allargato SPI ha terminato a quota 5918,21 (pure +0,62%).

Le contrattazione si sono svolte in un clima piuttosto calmo, hanno osservato gli operatori. Non sono previste attività intense in Svizzera prima della festività del Primo agosto. In tale data è in agenda il direttivo della Banca centrale europea. Nel primo pomeriggio è arrivato il nulla osta di Berlino agli acquisti di titoli di paesi in difficoltà da parte della Bce. Le borse europee hanno reagito positivamente.

La piazza elvetica è stata spinta dai giganti bancari. L'UBS, che domani presenta le cifre del secondo trimestre, ha messo a segno un balzo del 3,90% (a 10,93 franchi), il Credit Suisse è cresciuto dello 0,48% (a 16,83 franchi). Quest'ultimo ha indicato prima dell'apertura delle borse di avere collocato con successo la seconda tranche di prestiti convertibili per un ammontare di 1,9 miliardi di franchi. Serviranno a rafforzare i mezzi propri. La Julius Bär ha perso invece lo 0,73% (a 35,55 franchi). Fra gli assicurativi, il titolo Swiss Re è salito dello 0,91% (a 61,20 franchi), Zurich Insurance dello 0,65% (a 218,40 franchi).

Quanto ai pesi massimi difensivi, la Novartis ha registrato un incremento dello 0,35% (a 57,05 franchi). Di oggi la notizia dell'omologazione da parte della Commissione europea del farmaco Afinitor del gruppo basilese contro il cancro al seno. Roche ha guadagnato lo 0,47% (a 169,70 franchi), Nestlé lo 0,34% (a 59,85 franchi).

Fra i titoli più legati alle oscillazioni della congiuntura, ABB è avanzata dell'1,12% (a 17,13 franchi), Adecco del 3,22% (a 42,92 franchi), Geberit dello 0,84% (a 193,10 franchi) e Holcim dello 0,61% (a 57,65 franchi).

Il titolo del leader mondiale nei servizi di ispezione e certificazione SGS ha toccato in giornata un nuovo record a 1982 franchi. Il titolo ha chiuso a 1980 franchi, in crescita dell'1,64%.

Nel listino allargato vento in poppa per la banca Vontobel, progredita oggi del 6,13% (a 21,65 franchi). Venerdì aveva già registrato un rialzo di dieci punti percentuali, dopo la pubblicazione di cifre semestrali superiori alle attese.


ATS
ATS | 30 lug 2012 17:56