Accedi0/8°

Libero scambio con Pechino stimolerà export, Schneider-Ammann

Il consigliere federale Johann Schneider-Ammann ritiene che l'accordo di libero scambio tra Svizzera e Cina darà un impulso alle esportazioni verso quello che viene chiamato "l'Impero di mezzo". Ci sarà da attendersi un significativo aumento del volume degli scambi, ha dichiarato oggi a Pechino, dove si trova in visita, il ministro elvetico dell'economia.

Nel corso di una conferenza stampa davanti ai giornalisti locali, Schneider-Ammann ha ribadito che l'accordo dovrebbe realizzarsi entro la fine dell'anno. "Ho percepito nei miei interlocutori la volontà di giungere rapidamente alla conclusione delle trattative", ha detto, auspicando inoltre che in futuro il settore dei servizi possa insediarsi in modo più consistente nel mercato cinese.

In mattinata Schneider-Ammann si è incontrato con il ministro cinese dell'ambiente Zhu Shengxian e con quello della tecnologia e della scienza Wan Gang. Nel pomeriggio ha aperto il forum economico sino-elvetico, tessendo l'elogio del parco eco-industriale di Zhenjiang e incitando gli imprenditori elvetici a partecipare al progetto, Proprio ieri era stato firmato un memorandum di intesa per questo parco, destinato a promuovere la tecnologia ecologica.


ATS
ATS | 10 lug 2012 15:22