Accedi5/11°

Volkswagen stacca assegno 4,46 miliardi e conquista Porsche

Alla fine si è fatto il matrimonio tra Volkswagen e Porsche. La casa di Wolfsburg ha infatti raggiunto un accordo per l'acquisizione del rimanente 50,1% del marchio sportivo di Stoccarda mettendo sul piatto 4,46 miliardi di euro. Si conclude dunque una saga durata sette anni e che ha opposto due delle famiglie più potenti della Germania.

L'operazione verrà perfezionata entro il primo agosto e porterà alla creazione di un "gruppo automobilistico integrato" con sinergie nette pari a circa 320 milioni di euro, ha spiegato Volkswagen.

L'acquisizione è stata resa possibile dopo che Volkswagen ha trovato l'accordo con il fisco tedesco, il cui via libera era indispensabile. Già dal 2009, infatti, le due società avevano deciso di fondersi, dopo che Porsche aveva tentato invano l'operazione inversa, ossia comprarsi Volkswagen, gruppo di dimensioni ben più grosse, che in una settimana produce più auto di quanto faccia Porsche in un anno.

Un tentativo che nel 2005 mise contro due famiglie: fu il presidente di VW, Ferdinand Piech, a contrastare l'acquisizione, voluta da suo cugino, Wolfgang Porsche. Il prestigioso marchio di Stoccarda diventa l'ennesimo gioiello della corona di Volkswagen insieme ad Audi, Bugatti, Lamborghini, Bentley, Skoda, Seat e Ducati.

"Bene per la Volkswagen, bene per la Porsche e bene per la Germania come Paese industriale", ha commentato l'amministratore delegato del gruppo di Wolfsburg, Martin Winterkorn, che ora punta deciso a superare Toyota e General Motors e permettere a Volkswagen di diventare la principale casa automobilistica al mondo per vendite entro i prossimi sei anni, secondo l'obiettivo posto dalla 'Strategia 2018', che il gruppo ha avviato nel 2007 e fondata su una "combinazione di successo economico e forza finanziaria con una condotta responsabile verso i nostri clienti, i dipendenti, l'ambiente e la società".

La Volkswagen, letteralmente "auto del popolo", nacque nel 1937 e fu progettata dall'ingegnere Ferdinand Porsche. Il primo grande successo della Volkswagen fu il Maggiolino. Mentre la prima Porsche, il modello 356, vide la luce nel 1948.


ATS
ATS | 5 lug 2012 20:39