Accedi14/25°

Borsa svizzera: mattinata in rialzo

La Borsa svizzera con il passare delle ore si è rafforzata. Poco dopo le 11.10 il listino principale SMI segna 6229,35 punti, in aumento dello 0,45%. L'indice allargato SPI è a quota 5779,86 (+0,38%). I mercati sono in attesa della riunione odierna della Bce.

La maggior parte degli esperti prevede una riduzione di un quarto di punto dei tassi della Banca centrale europea. Impulsi potrebbero giungere oggi anche da dati macroeconomici americani.

Fra i bancari UBS sale dello 0,36%, Credit Suisse dell'1,74% e Julius Bär dello 0,89%. Contrastati i titoli guida assicurativi, con Zurich Insurance in crescita dello 0,64% e Swiss Re in calo dello 0,49%.

Fra i pesi massimi difensivi Nestlé, che guadagna lo 0,60% e Roche, con un +0,54%, danno una mano al mercato. Contenuto il rialzo di Novartis (+0,09%).

Andamento uniforme per i titoli più sensibili ai cicli congiunturali: ABB guadagna l'1,13% e Holcim dello 0,93%, mentre Adecco scende dello 0,44% e Geberit dello 0,05%.

Sul mercato allargato, Barry Callebaut perde il 3,09%. Il leader mondiale dei prodotti a base di cacao e cioccolato ha registrato nei primi nove mesi dell'esercizio 2011/12 un giro di affari di 3,593 miliardi di franchi, in crescita del 2,3% rispetto al periodo contabile precedente. In valute locali il fatturato è progredito dell'8,4%. Nel terzo trimestre le vendite in termini quantitativi sono aumentate del 6,5%. Gli investitori si aspettavano di più, è stato indicato.

Huber + Suhner mette a segno un incremento del 4,62%. Lo specialista di cavi e tecniche di connessione elettriche ed ottiche beneficia della costruzione di una rete di telefonia mobile di quarta generazione (Lte) negli Stati Uniti e in Canada. L'impresa di Herisau ha infatti ottenuto commesse per un valore complessivo di 100 milioni di dollari.


ATS
ATS | 5 lug 2012 11:38