Accedi11/23°

Constellium: ok ristrutturazione, ma senza licenziamenti, personale

Un centinaio di dipendenti di Constellium (ex-Alcan) hanno adottato oggi una risoluzione nella quale chiedono alla direzione che l'annunciata ristrutturazione si faccia evitando licenziamenti e che vengano date garanzie certe quanto agli investimenti futuri.

"Gli impiegati presenti oggi al lavoro sono molto determinati", ha detto all'ats Blaise Carron di Unia Vallese. Sono chiamati a fare proposte per evitare tagli all'organico. La fase di consultazione tra la direzione e i partner sociali durerà almeno dodici giorni.

Il produttore d'alluminio Constellium aveva annunciato martedì la soppressione di 120 posti nelle tre aziende vallesane di Sierre, Chippis e Steg. L'impresa ha giustificato questo provvedimento con la forza del franco, l'inasprimento della concorrenza e il marcato calo della domanda europea.

Nel contempo il gruppo ha dichiarato che investirà oltre dieci milioni in Vallese per ritornare sulla via della crescita, in particolare nel comparto dell'aeronautica. Attualmente, l'ex Alcan Engineered Products ha in organico 850 persone in Vallese.


ATS
ATS | 29 giu 2012 10:53