Accedi11/23°

Volume ore lavorate: in aumento nel 2011

In Svizzera, il numero totale di ore lavorate ha raggiunto quota 7,7 miliardi nel 2011, in aumento del 2,7% rispetto all'anno precedente. Lo indica l'Ufficio federale di statistica (UST), precisando che tale progressione è riconducibile all'aumento del numero degli occupati (+2,7%).

I dipendenti a tempo pieno del settore primario presentano ancora il carico di lavoro settimanale più elevato (durata effettiva di 44 ore e 52 minuti nel 2011). Seguono le attività finanziarie e assicurative (42 ore e 51 minuti), i servizi di alloggio e ristorazione (42 ore e 16 minuti) e le attività professionali, scientifiche e tecniche (41 ore e 58 minuti).

In linea di massima, le ore supplementari non compensano le ore di assenza. Le uniche eccezioni si osservano nei rami attività finanziarie e assicurative, informazione e comunicazione e attività professionali, scientifiche e tecniche, che denotano un tasso di assenze meno elevato (rispettivamente 2,5%, 3,5% e 3,1%) di quello delle ore supplementari (5,5%, 4,3% e 4,2%), rileva l'UST in una nota.

Nel periodo 2006-2011, la durata settimanale effettiva di lavoro dei dipendenti a tempo pieno è aumentata di 9 minuti, passando a 41 ore e 28 minuti.

Il numero di settimane di vacanza dei dipendenti a tempo pieno (15-64 anni, senza contare chi è anche proprietario dell'impresa) è lievemente aumentato tra il 2006 e il 2011, passando da 4,9 a 5,0 settimane all'anno e confermando la progressione osservata da 15 anni (4,6 settimane nel 1996).

I dipendenti più anziani (50-64 anni: 5,5 settimane nel 2011) e quelli più giovani (15-19 anni: 5,2 settimane) dispongono di più vacanze di quelli di età compresa tra i 20 e i 49 anni (4,8 settimane).


ATS
ATS | 18 giu 2012 11:16