Accedi17/24°

Ericsson: taglia 1700 impieghi, punta risparmi 320 mln dlr

St-Ericsson prevede una riduzione globale della forza lavoro di 1700 persone nel mondo e si attende risparmi annui nell'ordine dei 320 milioni di dollari entro il 2013 dai piani di ristrutturazione in corso.

La svolta strategica del produttore di semiconduttori per il wireless, che ha l'obiettivo di abbassare il punto di pareggio, passa anche attraverso un accordo con StMicroelectronics per lo sviluppo di futuri processori applicativi.

I costi di ristrutturazione complessivi sono stimati fra circa 130 e 150 milioni di dollari fino al completamento del piano.


ATS
ATS | 23 apr 2012 17:41