Accedi13/24°

Borsa svizzera chiude in crescita, SMI +1,23%

Sostenuta dall'esito positivo dell'asta dei titoli obbligazionari spagnoli, dall'indice Zew tedesco sul clima di fiducia nell'economia tra le imprese tedesche e da trimestrali positivi di alcune grandi società, la borsa svizzera ha ampliato nel pomeriggio i guadagni, con l'indice SMI che ha terminato la sua corsa a 6200,27 punti, in crescita dell'1,23%. Sul mercato allargato, l'SPI ha guadagnato l'1,38% a 5705,36 punti.

Particolarmente ricercati i titoli bancari. UBS ha chiuso in progressione del 3,96% a 11,82 franchi, Credit Suisse del 3,58% a 24,60 franchi e Julius Baer del 2,79% a 36,09 franchi. L'asta sui titoli di stato spagnoli, conclusasi positivamente ma con rendimenti in crescita, e i buoni trimestrali di Goldman Sachs hanno sostenuto gli acquisti di questi titoli.

Tra gli assicurativi, Zurich è salita del 2,35% a 221,70 franchi. In forte flessione Swiss Re (-5,12% a 54,65 franchi), titolo negoziato oggi senza la cedola del dividendo. Il riassicuratore ha comunicato che mira a conseguire margini più consistenti in importanti comparti di attività. La compagnia ha anche ribadito gli obiettivi finanziari: il secondo assicuratore a livello mondiale si aspetta di fare meglio della media del mercato.


ATS
ATS | 17 apr 2012 17:54