Accedi5/11°

Tuor: "L'euro ha le settimane contate"

L'economista ticinese prevede un autunno anche peggiore di quello che vide il fallimento della Lehman Brothers nel 2008

Non accenna a diminuire la sfiducia dei mercati nei confronti dell'Europa. La moneta unica ha infatti toccato nuovi minimi contro il franco svizzero, scendendo sotto la soglia psicologica (l'ennesima) di 1,10. Ora il punto critico è la parità con il franco.

D'accordo siamo d'estate, quindi i volumi non sono altissimi, d'accordo la speculazioni con vendite "short" e d'accordo che gli investitori, vista la crisi americana, continuano ad acquistare franchi svizzeri, ma l'involuzione della moneta unica sembra non voler trovare una fine.

Abbiamo sentito l'economista Alfonso Tuor in merito al futuro della moneta unica "l’Euro ha le settimane contate" - ci dice Tuor - "o si spacca in due oppure usciranno i paesi forti, in testa la Germania. La crisi Greca è oramai insormontabile e la crisi si è estesa all’Italia, un paese importante, quindi impossibile il salvataggio della moneta".

"Si sta arrivando al momento di verità" - continua l'economista ticinese - "sarà un autunno molto duro, peggio di quello che vide il fallimento della Lehman Brothers del 2008. Inoltre tutte le economie stanno andando in recessione. Stiamo arrivando ad una situazione di rottura di tutti gli equilibri finanziari e anche quelli dell’economia reale".

MM
minols | 2 ago 2011 12:04

Articoli suggeriti
Nella notte la moneta europea ha toccato 1,0070 contro franco svizzero e con il dollaro si è toccato 0.70