Accedi
Sfoglia la galleryCommenti 2

Immortalato a 696 km/h risponde: "Ho solo un'Opel Astra"

Un clamoroso errore di trascrizione da parte delle autorità belghe inchioda un automobilista la cui reale velocità era di 69,6 km/h

Una volta di più, il Belgio si dimostra Paese delle stranezze. In questo caso, il fatto, piuttosto buffo e inconsueto, deriva da un controllo della velocità al quale è rimasto coinvolto, suo malgrado, un conducente belga immortalato dall’autovelox e al quale è stata notificata una multa per eccesso di velocità.

Fin qui, nulla di clamoroso, non foss’altro che nella lettera della polizia recapitatagli, l’eccesso si fissava in 649 km/h in un tratto stradale dove il limite è fissato a 50 km/h.
Fatti due conti, secondo il delirante rapporto di polizia, la velocità raggiunta dal nostro sarebbe stata di 696 km/h, ovvero quella di un aereo di linea regionale come il SAAB 2000, la cui massima velocità è di 685 km/h.

Sta di fatto, che al 30enne malcapitato conduttore belga non è rimasto che contattare le autorità al fine di chiedere lumi. "Ho solo un’Opel Astra, com’è possibile?", ha dichiarato ironicamente lo sfortunato automobilista.

Dinanzi all’evidenza dei fatti, le forze dell’ordine hanno ovviamente ridimensionato la multa, giustificando l’accaduto come un classico errore di battuta. In effetti, la reale velocità raggiunta dall’Opel Astra era di 69,6 km/h e tutto è tornato alla normalità per la piena soddisfazione dell’automobilista.

 

Redazione | 7 mag 2018 15:40

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'