Accedi
Commenti 2

Si rasa i capelli per beneficenza, la scuola la sanziona

Una 14enne punita per aver infranto le regole della scuola: sospesa e costretta a indossare il copricapo

Ha deciso di radersi a zero per donare i capelli ad un'associazione che produce parrucche per bambini malati di cancro. Ma l'azione della 14enne non è stata apprezzata dalla direzione della scuola, che le ha inflitto una sanzione disciplinare per violazione del regolamento interno dell'istituto. In sostanza l'adolescente è stata sospesa e costretta ad indossare un copricapo finché non le rincresceranno i capelli. 

La decisione dell'istituto scolastico, situato nella regione britannica della Cornovaglia, ha suscitato un vespaio di polemiche. Tra chi non ha apprezzato, anche la madre della ragazza: "Sono sempre più orgogliosa che questa ragazza, brava a scuola e nella vita, sia mia figlia" ha scritto la donna su Facebook. "E questo non cambia per il taglio di capelli. Questa è una discriminazione bella e buona". 

Irremovibile la direzione scolastica: "Siamo stati fin troppo clementi" ha dichiarato la preside Sara Davey al Daily Mail. "Il regolamento in questi casi prevede che lo studente passi il tempo in isolamento fino a quando i capelli non ricrescono. Abbiamo fatto una piccola deroga per la ragazza che avrebbe dovuto ricordare le norme stabilite dall'istituto e avrebbe dovuto comunicarci la sua intenzione di rasarsi i capelli. La scuola avrebbe trovato sicuramente un altro modo di fare beneficenza».

 

 

Redazione | 10 gen 2018 17:26

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'