Accedi
Commenti 4

Quasi 10 franchi per una bottiglia di Valser

In Cina l'acqua grigionese è considerata un bene di lusso. Ma le vendite non decollano...

“Vorrei una Valser”. “Ecco qua, sono 9 franchi e 20”. No, non stiamo parlando di un rincaro dei prezzi della famosa acqua grigionese entro i confini nazionali. I consumatori nostrani possono stare tranquilli, ma in Cina chi desidera acquistarla – rigorosamente online – deve sborsare la bellezza di 64 Yuan. Ovvero 9 franchi e 20 centesimi.

Come spiega la Handelszeitung, all’ombra della Grande Muraglia l’acqua grigionese è praticamente un bene di lusso e come tale viene pubblicizzata. Ma i risultati latitano. L’acqua è in vendita sulla piattaforma Tmall da due settimane e in questo lasso di tempo le vendite ammontano a… due bottiglie.

Un flop inatteso che ha portato, come vuole il mercato, a una riduzione del prezzo di vendita, che ammonta ora a 7 franchi.

Redazione | 10 mag 2017 13:55

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'