Accedi
Commenti

Facebook testa un motore di ricerca per le foto

Il social sfrutta una tecnologia basata sull'intelligenza artificiale in grado di riconoscere luoghi e oggetti

Facebook sulla scia di Google Foto: il social network che viaggia spedito verso i due miliardi di utenti nel mondo sta testando un motore di ricerca interno anche per le immagini. Esso sfrutta una tecnologia basata su intelligenza artificiale in grado di riconoscere luoghi e oggetti nelle foto.

Secondo quanto riferito dalla compagnia al sito The Next Web la novità dovrebbe essere disponibile per tutti gli iscritti negli Stati Uniti, e in futuro una simile ricerca "semantica" potrebbe essere applicata anche sui video.

La funzione si basa su una tecnologia - chiamata "Lumos" - che Facebook ha utilizzato per migliorare l'accessibilità della sua piattaforma agli utenti con disabilità visiva e che permette di "descrivere" il contenuto delle immagini. Un sistema che può essere impiegato anche per facilitare la ricerca di oggetti e luoghi nelle immagini.

Sfruttando l'intelligenza artificiale, spiega The Next Web, Facebook ha analizzato miliardi di foto sulla sua piattaforma usando diversi criteri per poterne indicizzare i risultati. Grazie alla tecnologia di riconoscimento degli oggetti si potranno cercare animali, luoghi, scene, attrazioni, abbigliamento, indipendentemente da un loro esplicito richiamo in una didascalia. Una funzione del tutto simile a quanto già implementato da Google nel servizio Foto, dove è possibile archiviare i propri scatti e avviare una ricerca interna.

ATS | 5 feb 2017 11:56

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'