Accedi

Trova un topo morto nella birra, condannato rivenditore

Compra una bottiglia di birra in discount Lidl della Grecia e dentro vi trova un topo morto di 13 centimetri

L'acquirente, forse troppo fiducioso sulla bontà dei prodotti commercializzati dalla catena tedesca, non si è minimamente preoccupato di controllare il contenuto della bottiglia. Uscito dal negozio si è recato a casa e si è servito da bere: si è accorto della disgustosa "sorpresa" soltanto dopo averne consumato diversi bicchieri. Comprensibilmente irritato, l'uomo ha denunciato il responsabile del punto vendita che ora dovrà scontare dieci mesi di carcere.

Stando a quanto spiegato da una fonte giudiziaria non è ancora chiara la dinamica dei fatti, anche perché un animale di quelle dimensioni dovrebbe esser comunque ben visibile anche se dentro una bottiglia particolarmente scura. Il ricorrente, in ogni caso, in aula ha sostenuto di essersi sentito male e il tribunale di Salonicco, per questo motivo, gli ha dato ragione riconoscendo Art Werner, responsabile del settore acquisti, colpevole di negligenza.

Il manager tedesco ha fatto appello contro la sentenza che prevede, in alternativa alla reclusione, il pagamento di 5 euro per ogni giorno di prigione decisa dal giudice. Per lo spiacevole incidente ha ricevuto un risarcimento anche il cliente: il giudice gli ha riconosciuto un danno di 30mila euro.

Tiscali Notizie
Filo | 24 giu 2008 10:04