Accedi4/10°

La sifilide ferma il porno in California

Più di mille attori hard saranno sottoposti a controlli. Intanto la sifilide ha fermato il mercato pornografico in California

Non se ne sente parlare quanto l'HIV, ma tra le malattie a trasmissione sessuale pericolose risulta anche la sifilide. Una malattia che mise in ginocchio l'Europa nel corso del XVIII e XIX secolo. Ma la malattia non è mai stata veramente debellata. Semplicemente, come sta accadendo anche con l'AIDS, non se ne parla più. Doveva arrivare l'industria pornografica californiana, per riportare l'argomento in auge.

Proprio così, attualmente l'industria pornografica della Californa è ferma proprio a causa di questa terribile malattia ad infezione batterica. Diversi attori ed attrci sono infatti risultati positivi a questa malattia.

Ora vi sarebbero circa mille attori che dovranno sottoporsi a controlli. E fino a ché questi controlli non saranno effettuati e non si avranno dei risultati in grado di fornire un quadro completo dello scenario, l'intera produzione pornografica americana (la capitale dell'industria pornografica USA è appunto nella San Fernando Valley, in California) resterà ferma.
maxt | 22 ago 2012 11:26