Accedi0/8°

La patria dei Paperon de' Paperoni

La Svizzera ha la maggior densità di super ricchi al mondo: 11 undici multimilionari ogni 100 mila abitanti

La Svizzera, patria dei Paperon de' Paperoni: secondo un recente studio la Confederazione ha infatti la maggior densità di super ricchi al mondo, annoverando undici multimilionari ogni 100.000 abitanti. Nella categoria figurano coloro che vantano un patrimonio superiore ai 100 milioni di dollari (circa 97 milioni di franchi svizzeri). È quanto emerge da un rapporto pubblicato ieri dalla società di consulenza Boston Consulting Group (BCG).

In cifre assolute, 366 di questi straricchi vivevano in Svizzera nel 2011, un numero rimasto stabile rispetto all'anno precedente. Nel complesso, le economie domestiche elvetiche risultano essere le più ricche del mondo, con una fortuna media valutata a 603'000 dollari (casse pensioni comprese). Al secondo posto figurano i giapponesi (329'000 dollari) e gli olandesi (316'000 dollari).

Il numero di milionari in dollari residenti in Svizzera nel 2011 è dal canto suo aumentato di 5000 unità, raggiungendo quota 322'000: si tratta di circa un'economia domestica su dieci. La Confederazione risulta quindi essere il paese con il più alto tasso di milionari in Europa e Nordamerica.

Altrove, Singapore fa meglio con un coefficiente di milionari del di 17,1%, come pure il Qatar (14,3%) e il Kuwait (11,8%). A livello mondiale, il numero dei milionari è cresciuto dell'1% lo scorso anno, fissandosi a 12,6 milioni di persone, tra cui 12'212 super ricchi. Gli Stati Uniti ospitano il maggior numero di questi multimilionari (2928), davanti al Regno Unito (1125) e alla Germania (807).

Nello studio, BCG segnala che il patrimonio dei più ricchi è progredito lo scorso anno grazie alla crescita nei paesi emergenti dell'Asia e dell'Europa orientale. Queste aree - precisa la BCG - continueranno anche in futuro a produrre molti milionari.

Asia, America Latina e Europa dell'Est hanno visto aumentare notevolmente i patrimoni dei loro milionari. Nei paesi del Bric (Brasile, Russia, India e Cina), la fortuna dei ricchi è progredita del 18,5% lo scorso anno.

La Svizzera, nonostante gli attacchi della comunità internazionale tesi ad indebolire il segreto bancario, continua a restare il principale centro offshore a livello mondiale, con 2100 miliardi di dollari di fondi stranieri nelle sue banche, un ammontare mantenutosi stabile rispetto all'anno precedente.
joe | 1 giu 2012 12:33